Bitcoin Whales torna in campo con mosse da miliardi di dollari

Secondo quanto riferito, una balena Bitcoin ha trasferito quasi 1 miliardo di dollari di Bitcoin su un conto Bitstamp pagando meno di 1 dollaro di tasse. Rivelando i dettagli della transazione, un bot di blocco Bitcoin Era ha rivelato che la transazione 101.857 BTC, che attualmente è di 925 miliardi di dollari secondo il prezzo di mercato di oggi, ha attirato solo 0,48 dollari di commissione.

Si dà il caso che questo movimento di balene sia stata

Si dà il caso che questo movimento di balene sia stata una transazione interna effettuata dalla stessa Bitstamp, in quanto il co-fondatore ha rivelato che l’indirizzo del portafoglio associato alla transazione è uno dei suoi freddi portafogli.

La transazione include centinaia di altri movimenti di prezzo delle balene sulla rete Bitcoin, che ha attirato una tariffa conveniente. Questo è particolarmente vantaggioso per le balene, che sono state avvistate negli ultimi tre mesi per aver effettuato alcune delle più grandi transazioni Bitcoin sul mercato.

Due settimane fa, un movimento di balene da 2,24 miliardi di dollari è stato avvistato da un altro strumento di tracciamento criptato. La transazione è stata effettuata in Bitcoin e inviata separatamente a portafogli diversi. Secondo i dati dello strumento di tracciamento, il trasferimento che è stato effettuato tra più portafogli è stato effettuato sette volte al costo di 0,93 dollari per ogni trasferimento, con una commissione totale che è scesa a soli 6,51 dollari, il tutto in meno di un’ora.

Al contrario, le banche tradizionali sono note per garantire commissioni più elevate, che si stima possano arrivare fino all’1% dell’importo trattato. Tramite PayPal, secondo il sito web del Fee Calculator, la precedente transazione di quasi 1 miliardo di dollari sarebbe costata circa 27 milioni di dollari. Questo dimostra che l’efficienza di Bitcoin in termini di velocità e convenienza, in gran parte, è sostanzialmente ineguagliata.

Sebbene il sistema di transazioni di Bitcoin

Sebbene il sistema di transazioni di Bitcoin si sia evoluto nel tempo per diventare più accessibile ed efficiente, il recente calo delle commissioni ha contribuito a mantenere i costi di transazione il più bassi possibile.

I dati di BitInfoCharts, un sito di analisi di cripto-valuta, mostrano che le tariffe Bitcoin sono scese al di sotto di 1$. Si dice che questo calo di prezzo non sia stato notato in rete da aprile, poco prima del dimezzamento del Bitcoin avvenuto a maggio, appena un mese dopo.

Le tariffe dell’etereum, d’altra parte, hanno superato quelle del Bitcoin. L’aumento è di solito il risultato della congestione della rete, che poi causa ritardi sulla rete in quanto le transazioni richiedono più tempo per essere elaborate, richiedendo così agli utenti di pagare un importo più alto per la prioritizzazione delle transazioni.

Poiché il numero di transazioni non elaborate sulla rete dell’Ethereum ha continuato ad aumentare, l’11 giugno, le commissioni sono aumentate oltre i 4 dollari per un breve periodo di tempo e poi sono scese a 0,40 dollari. Nel frattempo, mentre la seconda fase dell’Ethereum (Ethereum 2.0) si sviluppa verso la fruizione, il team di Ethereum promette scalabilità, il che significa che gli esorbitanti oneri tariffari sono destinati a diventare un ricordo del passato.

Dieser Beitrag wurde unter Bitcoin veröffentlicht. Setze ein Lesezeichen auf den Permalink.